Home > Uncategorized > Un giorno magico su Power Soccer

Un giorno magico su Power Soccer

C’era una volta, tanto tanto tempo fa, un giochino di calcio chiamato Power Soccer, dove ogni giorno molti ragazzi si ritrovavano on-line a ridere e scherzare e non solo…

Purtroppo non tutti i socceriani avevano preso questo gioco con lo spirito giusto e, gira che ti rigira, le discussioni e i litigi erano sempre intorno agli rp personali e quelli del proprio clan, tutti i mezzi erano buoni per vincere rp anche quelli contro le regole e contro il fair-play.

Un giorno come tutti gli altri su power soccer si udì un boato tremendo, gli schermi si oscurarono, i mouse andarono in frantumi… e tutti i socceriani si ritrovarono in carne ed ossa in un vero e proprio villaggio.

Mi ritrovai al mio fianco jackshadow, ioriadileo, zio van e tutti i miei amici socceriani, cosi iniziarono i festeggiamenti e i banchetti tra un buon bicchiere di vino e tante risate. In un angolino a pochi metri da noi,  sedevano intorno a un tavolo un gruppetto di ragazzi scuri in volto, che ci osservavano;  sì, erano proprio loro, erano i socceriani che davano più importanza al rating che all’amicizia, loro che avevano calpestato ogni buona regola del fair-play… ora giacevano lì, soli e tristi a domandarsi: ora cosa me ne faccio dei miei rp guadagnati senza rispettare il mio avversario?

Il buon zio van si alzò dal nostro tavolo in festa e si incamminò verso di loro, poggiando una mano sulla loro spalla gli disse: “Avete capito i vostri sbagli?”

I ragazzi pentiti del loro comportamento abbassarono la testa e dissero: “Vogliamo dividere i nosri rp con tutti voi per scusarci per tutte le volte che vi abbiamo imbrogliati, ora abbiamo capito i nostri errori e vi chiediamo scusa.”

Cosi tutti i ragazzi si unirono intorno alla stesso tavolo a ridere e scherzare alla salute degli rp, e vissero tutti felici e contenti.

THE END

La morale di questa piccola favola è che milioni e milioni di rp conquistati calpestando ogni regola di questo gioco, anche quelle non scritte ma che rientrano nelle buon norme del fair play non possono mai essere paragonati a un amicizia, se pur virtuale.  Io sono un ragazzo onesto nella mia vita reale, non faccio altro che essere me stesso su questo gioco, preferisco avere un rating basso guadagnato onestamente e molti amici che mi rispettano per quello che sono e non perchè sono nella top 10 mondiale.

by el-pocho-lavezzi2 (FA)

thread per i commenti: http://www.powerchallenge.com/?p=forum&sub=topic&topic_id=186167&forum_id=12

Categorie:Uncategorized
  1. 30 aprile 2010 alle 18:28

    Magari fosse così🙂

    Bella pocho ;D

  2. giova95
    30 aprile 2010 alle 19:24

    Eheh…bella storia tony😉

  3. sir_tottinho
    1 maggio 2010 alle 07:54

    gran bella storia el,speriamo ke qualke utente scorretto se la ricordi mentre gioca..

  4. andreas90
    4 maggio 2010 alle 09:11

    Complimenti davvero,una giusta morale antonio….gli rp non contano niente!!

  5. nordlys21
    5 maggio 2010 alle 07:38

    Gran bella storia, complimenti per l’idea. Spero che tutti prima o poi capiscano il vero spirito del gioco (e della vita).

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: