Home > Uncategorized > Con la vita non si gioca

Con la vita non si gioca

Sabato 27 Novembre 2010 ore 23.26. Ma precisiamo che è sabato sera, il giorno di sfogo dopo una settimana di lavoro e famiglia,il giorno che molti spendono andando a ballare o a bere nei pub, il giorno dello SBALLO.
Decido di uscire fuori dal contesto di power soccer sapendo che molti utenti di ps sono ancora minorenni e non conoscono o fanno finta di conoscere la dura realtà. Il nostro nemico, il mio nemico… io lo chiamo sballo antineurone.
Questo che vi narrerò vi sconvolgerà un pò e forse cambierà le idee su di me. Spero che il mio esempio cambierà qualcosa almeno qui anche se credo ci vorrebbe un aiuto da tutti i gestori di pub e dallo stato.
Avevo 16 anni, quindi stiamo intorno al 2004. Il corpo cambia,la vita cambia, cominci ad uscire con gli amici per le vie della città e anche fuori. La storia con la ragazza da seria si trasforma in divertimento per seguire la moda del ragazzo di strada. I ricordi sono offuscati dal primo spinello che gli amici mi diedero, all’inizio il suo effetto mi dava nausea e giramenti di testa ma vedevo i miei amici che cominciarono a ridere ad ogni cosa che dicevo…da quel momento uno, due, tre,quattro spinelli al giorno finchè non divenne un vizio quotidiano. Divenni un piccolo tossico e tra uno spinello e l’altro mandai un messaggio alla mia ragazza che era rivolta alla terza “amante”. Il giorno dopo persi l’amore principale quello che scelse il mio cuore e lasciai le altre due (quelle che mi consigliò la droga). Rimasi con la comitiva e lo stesso giorno mi portarono al pub della mia città e mi dissero: bevi qualcosa? O prima vuoi fumare?
Il mio cervello annebbiato da fumo e sigarette mi consigliò un limoncello tanto per provare….TAC! Ora i miei amici sono spinello alcool e comitiva.
Due anni interi sempre cosi, 5 giorni su 7 al pub, miglior cliente di spacciatori di fumo e gestori di pub….40-50 euro che venivano fumati e bevuti…
Venne il giorno 31 aprile,sotto l’effetto di limoncello, grappa e spinello trovo il coraggio di chiedere alla ragazza che ero innamorato a vista di uscire, stranamente il pesce d’aprile non era nell’aria e tac riinizia una nuova storia d’amore! Dove oltre all’amore e neuroni semi bruciati dallo sballo antineurone decisi di diminuire le dosi quotidiane di spinelli (1 al giorno a scuola) ed evitare completamente l’alcool…fino a quando a capodanno la musa di quel periodo mi porto a festeggiare a casa di amici…La tentazione era poca, ma lo spumante attirava il limoncello, il limoncello attirava il B52 che viene accompagnato dall’angelo azzurro (superalcolici)..Ricomincia la rovina del tutto, le dosi che si incrementano, il nervosismo alle stelle e il cervello che non funziona facendo cose che non macinava nella norma….TAC amore rovinato, depressione totale e di nuovo pub ma non più 50 euro al giorno ma 80-90 tra alcool e fumo…
L’honil888 era rinchiuso in una parte remota del cervello minacciato dall’alcool e spinelli che presero il sopravvento… il nervosismo mi fa litigare con la comitiva (che ancora ad oggi non mi ricordo), le mie giornate le ricordavo solo tramite video fatti dagli ex amici. Ma venne il fatidico giorno che lo spasso antineurone si dimezza: 3 limoncelli,2 angeli azzurro,1 b52 3 birre e 2 grappe (questo lo ricordo grazie ai 2 scontrini dei pub, le nocche delle mani insanguinate, un numero di telefonino di una ragazza alta 1,50 per 90kg e una chiazza di vomito acido davanti alla posta. Non so se qualcuno mi portò davanti all’ospedale o no forse sarà un ricordo di allucinazione, ma fatto sta che il mio corpo non ha retto e il mio cervello mi disse o smetti o vatti ad ammazzare ( e credo che quel giorno ho sfiorato il coma etilico)….
Passiamo all’altra metà rimanente del mio nemico…
Fumo a casa, spinelli a scuola e spinelli fuori scuola….arriva il capodanno successivo a quello sopra narrato.
La comitiva cambia ma i vizi sono simili a quelli della precedente.” Cameriere antipasto grazie!”…cannetta pronta e fumata….”Cameriere il primo grazie!”…..cannetta per digerire…” Cameriè er vino è finito portace n’altro litro!” e via giù col fumo in tutto credo siano state una sedicina…. Giorno dopo mi ritrovo sul divano di casa con un mal di testa….
Riniziando la scuola vedo qualcosa che non va nel mio corpo (eppure non tocco alcol da capodanno)…
Il pomeriggio esco per strada, giramenti di testa, battito accelerato, vertigini, formicolio al braccio…UN INFARTO STO MORENDO!!! I sintomi sono quelli la diagnosi dell’ospedale dice Attacco Di Panico (dap)
Causati dall’ecceso di spinelli e anche questo spavento mi convinse (oltre alla mia ragazza che precisiamo ci sto tutt’ora e a marzo facciamo 3 anni…amore ti amo!) a smettere del tutto con queste cose da, scusate la parola, testa di *****. Inizia la fase da astemio da ex fumatore di spinelli; ho fatto 30 faccio 31 smetto anche con le sigarette, ma rimane l’effetto collaterale del Dap…
Questo dura un annetto, fino ad una batosta in famiglia dove il mio passato mi sfida facendo fare un incidente a mio padre regalandogli un amaro anno all’ospedale (9 ricoverato 3 di dayospidal)
Ora vi do le foto di ciò che rimane del furgone di famiglia http://img821.imageshack.us/gal.php?g=08042008008.jpg.
E qui vi spiego perche sopra ho scritto che il mio nemico mi sfida:
mio padre faceva consegne col furgone e la strada per andare a Roma era intasata perciò decise di prendere un alternativa…Nei pressi di una curva un TIR guidato da un autista sotto effetto dell’alcool (parole della polizia stradale), ad alta velocità l’autista invece di rallentare come prevedono le manovre degli autisti di auto articolati (rallentare senza frenare se, con o senza bilico carico),frena bruscamente facendo slittare il rimorchio nella corsia opposta ove sopraggiungeva il furgone con targa CL**** provocando lo scontro frontale con il rimorchio oramai fuori controllo.
Fortunatamente mio padre era abituato a guidare il camion di famiglia (sprovvisto di cinture di sicurezza dalla casa madre e perciò a norma), scordandosi di mettere la cintura e riuscendo all’ultimo istante a spostarsi al punto di salvarsi la vita (il pompiere che dopo 4 ore è riuscito ad estrarlo dal veicolo ci ha detto che le cinture possono salvare la vita ma in questo caso la morte era sicura in caso la portasse.
Subito scattò in me una rabbia di come mi ero comportato in precedenza. L’alcool stava per assassinare mio padre! Io stavo assassinando me, l’alcool la droga assassina i cervelli!

Questo articolo non spiega solo la mia vita, ma l’ho scritto con la minima speranza che con la mia esperienza personale, non fate e non farete stupidaggini che vi lasceranno una cicatrice nella vita o un pianto del vostro genitore sulla vostra tomba con scritto: QUI GIACE UNA VITTIMA DELL’ALCOOL E DELLA DROGA.
Spero lo vediate tutti:

Il vostro ex alcolista e ex tossico honil888….
Ps ora riesco a vedere un fiore che sboccia, un sorriso di un bambino e il sole che sorge la mattina, riesco a vedere la vita!

Honil888(CRA)

Thread per i commenti: http://www.powerchallenge.com/?p=forum&sub=topic&forum_id=112220&topic_id=227981

Categorie:Uncategorized
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: