Home > Uncategorized > L’ultimo Faraone

L’ultimo Faraone

C’è ancora un ultimo Faraone che pare essere sopravvissuto alla fine della dinastia del Regno egiziano.

Un “Piccolo Faraone”, come è soprannominato. Nonostante il nome esotico, Stephan El Sharaawy è italianissimo. Padre egiziano, mamma ligure, nasce a Savona, mia stessa città natale, solo qualche anno dopo il sottoscritto: 27 ottobre 1992.

Personalmente ne ho perso i contatti, ma le nostre vite si incrociarono. Su un campetto di calcio. Io posso dirlo. Potrò dire (quando si affermerà anche a livello mondiale) che si, quel fenomeno l’ho conosciuto, e ho pure giocato con lui, anche se non a livello agonistico.

In un campo in terra battuta, sotto casa mia. I giardinetti di Via Trincee. Ora da un anno a questa parte il campo è stato rifatto completamente in erba sintetica. Vi ho giocato ogni martedì sera in quest’ultimo mese. Quanti ricordi. E al pensiero che il campetto della mia vecchia scuola calcio “PGS Don Bosco” ora sia diventato una filiale della scuola calcio Milan per pulcini sembra quasi essere uno scherzo del destino.

Perché uno di coloro che quel campo lo ha calcato, al Milan (la sua squadra del cuore) avrà un futuro veramente.

Quel campo lo calcavamo un po’ tutti, d’estate.

Prima di passare al Genoa, Stephan giocava nelle giovanili del Legino, altro quartiere di Savona.

Ma da piccoli, d’estate il campetto sterrato di via Trincee era meta un po’ di tutti noi bambini e ragazzini. Bastava bucare le reti di recinzione ed il gioco era fatto. Anzi, il gioco iniziava proprio li dentro.

Se cadevi per terra minimo minimo ti sbucciavi un gomito o un ginocchio.

Ora le ginocchia di Stephan valgono milioni. 6,8 milioni. Solo per metà del suo cartellino di proprietà attualmente del Genoa. Questo vuol dire che a nemmeno 19 anni ne vale il doppio. Il suo cartellino per intero ne vale quindi quasi 14, di milioni.

Il Milan, acquistando la metà di quel cartellino, ha fatto un investimento in prospettiva futura. Galliani e Braida ci hanno visto lungo, anche stavolta.

Si ispirava a Kakà, Stephan. Al solo pensiero che l’anno prossimo potrebbe giocare insieme a gente come Ibra, Robinho, Seedorf, Pato, forse lo stesso Kakà (ma giudico improbabile un suo ritorno in stile Shevchenko…) beh, provo un bel po’ di invidia🙂.

Ma anche e soprattutto un grande orgoglio.. L’orgoglio mio e di un’intera città che ha trovato il suo Faraone.

Male che vada, resterà al Genoa ancora un anno, ma pare proprio che Allegri lo voglia subito con sè…

Stephan se l’è proprio guadagnata, la Serie A. Prima l’ha sfiorata portando il Padova alla finale playoff contro il Novara… trascinando i bianco crociati da Gennaio in poi nonostante problemi fisici legati ancora al suo sviluppo.

In serie B quest’anno 7 gol più la doppietta al Varese in semifinale playoff. Non male per un trequartista. Non male per uno al primo anno tra i professionisti. Non male per uno che a 16 anni ha esordito con Genoa in serie A mettendo pure lo zampino nell’azione che consentì a Ruben Oliveira di segnare l’1-0 in casa del Chievo.

Non male per un predestinato.

Avrei potuto farvi la biografia della sua breve carriera per intero. Ho preferito invece far parlare i pochi ricordi che ci accomunano.

Tanto, per il Piccolo Faraone che sta diventando grande, parleranno i fatti. Ha la testa sul collo. Non è Balotelli. Nel calcio (quello vero dove è arrivato lui, non il mio delle partite con gli amici al martedì..) conta tantissimo la testa, non solo il talento.

Ecco perché sono convinto che Stephan sfonderà. Come direbbe Beppe Signori, ci scommettiamo?

Alla prossima, Peeeeem is back!

P.S.: Per chi ancora non conoscesse El Sharaawy, questo video può essere di aiuto🙂

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=gNU0XPHPOjc

Categorie:Uncategorized
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: