Home > Uncategorized > Rock n’ Roll

Rock n’ Roll

Il Rock n’ Roll, uno dei generi più amati del mondo della musica, riscuote sempre un grande successo all’uscita di album, o nei concerti.
Stile nato alla fine degli anni quaranta, anche se alcune registrazioni Rock si potrebbero già iniziare a sentire intorno agli anni trenta.
Sottogenere della Popolar Music, originato dal Blues, Folk, e altri generi musicali, ha colpito fin da subito per i cambiamenti che portava alla musica di quei tempi.
I cantanti, per esempio, quando erano sul palco, non davano mai le spalle al pubblico, ora invece veniva fatto, ballavano scatenati, e con vestiti anche molto appariscenti, e che davano l’idea di una musica molto scatenata. Per queste caratteristiche, venne definita “musica dei giovani”, perchè le persone più anziane non riuscivano a tollerare certi modi.

Il Rock and roll progredì ulteriormente, subito dopo lo sviluppo della chitarra elettrica (strumento principale usato ora da musicisti Rock, insieme a Basso e batteria), dell’amplificatore, del microfono e del 45 giri. Ci furono anche grandi cambiamenti in campo discografico, con l’ascesa di etichette indipendenti come Atlantic, Sun e Chess e un analogo aumento di stazioni radio. E’ stata la consapevolezza che adolescenti bianchi relativamente benestanti ascoltavano questa musica che ha portato allo sviluppo di quella che doveva definire il “rock and roll” come un genere distinto.

Dopo questa breve storia del Rock n’ Roll, vi invito a fare con me un viaggio nel tempo del mondo del Rock n’ Roll, ig genere, a mia idea, più bello che esista. Vorrei iniziare con un “classico”, se così si può definire, un brano che penso sia conosciuto dai ragazzi, agli adulti, “Smoke on the Water”, dei Deep Purple, 1973.
<http://www.youtube.com/watch?v=zUwEIt9ez7M

Van Halen, 1984, “Jump”!

Era il 1986, quando gli Europe, gruppo Svedese (si, come Power Soccer), pubblicarono l’album “The Final Countdown”, con una canzone di successo planetario. Restano ancora la band Svedese di maggior successo, avendo venduto circa 20 milioni di copie in tutto il mondo, 40 contando anche i vari singoli. E questa è proprio lei, la mitica “The Final Countdown”!

Per continuare, passerei a “Sweet Child o’ Mine”, dei Guns n’ Roses, 1987, altra band di successo planetario.

Secondo me, chitarrista Rock dalle doti a mio avviso straordinarie, è lui, Joe Satriani, di origine Italiana, e questa, è “Surfing with the Alien”, 1987.

Prosegue così il nostro viaggio nel tempo, fino ad arrivare nel 2000, con i Blink-182, con “All the Small Things”.

U2, Vertigo, 2004.

“American Idiot”, e non prendetelo come insulto nei confronti degli Americani, album di grande successo dei Green Day, 2004.

Red Hot Chili Peppers, con “Californication”, 2006.

Nickelback, “This Afternoon”, 2010. (Cercate di non distrarvi con tutte queste belle gn****, e ascoltate la canzone, che merita molto, secondo me).

Arctic Monkeys, con “I Bet You Look Good on the Dancefloor”, 2011.

E per concludere questo articolo, tornerei più indietro ancora, prima di tutte le date che abbiamo passato, terminando con “Il Dio della Chitarra”, così definito Jimi Hendrix, dei “The Jimi Hendrix Experience”, il celebre, e primo gruppo che faceva capo al grande chitarrista, che comprendeva il bassista Noel Redding e il batterista Mitch Mitchell.
Siamo nel 1966, con “Hey Joe”.

Ovviamente non mi sono dimenticato band famose come Beatles, Rolling Stones, Police (che tra l’altro adoro), però sinceramente ho preferito puntare su brani un pò più conosciuti anche dai giovani, e che potessero essere apprezzati da lettori di qualsiasi età, e magari, chissà, potrebbe esserci anche un seguito se l’articolo ha successo…
Per oggi, è tutto, grazie per aver seguito questo viaggio nel passato tutto Rock n’ Roll, linea allo studio!

Gialappo Reporter (RA) – Language Assistant (LA)

Thread per i commenti: http://www.powerchallenge.com/?p=forum&sub=topic&forum_id=112220&topic_id=276531

Categorie:Uncategorized
  1. 17 settembre 2011 alle 15:00

    Cristo non posso entrare su PS che mi bannano…. che rottura di palle.. vabbè.. se hai messo gli AM di stimo.. cmq la band + di successo svedese è quelal degli ABBA.. cmq bravo matte

  2. Gialappo
    21 settembre 2011 alle 10:16

    Ahah, si, te li ho messi apposta…🙂
    Comunque a me risulta che siano gli Europe, gli Abba, anche se sono davvero molto conosciuti, non hanno raggiunto il loro livello, poi magari mi sbaglio😀

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: